Calcio: alla Fiorentina non basta un super Jojo

L’anticipo della settima giornata vedeva il Catania impegnato a Firenze contro la Fiorentina.  E’ finita 2 a 2 con tanti rimpianti per i viola che vengono per 2 volte ripresi da un Catania che a tratti ha giocato molto bene ma che si è dimostrato molto discontinuo nell’arco dei 90 minuti. Anche la Fiorentina ha mancato in continuità soprattutto dopo esser passata in vantaggio con Jovetic nel primo tempo ha smesso di giocare aspettando quasi il pareggio del Catania che è prontamente avvenuto. Lo stesso si può dire per il secondo tempo con la Fiorentina che dopo secondo gol di Jovetic ha nuovamente smesso di giocare a calcio permettendo al Catania di trovare il pareggio con un gol di MaxiLopez che ha insaccato dopo una respinta sulla linea di un difensore viola. Respinta molto dubbia infatti il colpo di testa di Lanzafame sembra essere già vincente. Meno male che Lopez ha poi insaccato! E’ un 2 a 2  che non può soddisfare gli uomini di Mihajlovic. Si è rivisto Gilardino nel finale e questa è una buona notizia per i viola. 

Bologna: Pioli è il nuovo allenatore

Ora è ufficiale: il nuovo allenatore del Boologna è Stefano Pioli. L’ex tecnico di Chievo e Palermo(Pioli venne esonerato a fine agosto prima dell’inizio del campionato ma dopo l’eliminazione dall’Europa League) ha firmato un contratto di 2 anni e domani terrà il suo primo allenamento con la squadra e poi verrà presentato. Per il tecnico si tratta di un ritorno: infatti ad inizio carriera Pioli aveva guidato le giovanili dei rossoblù per 3 stagioni.

Bologna: salta l’accordo con Ballardini

Il tecnico ravennate e il Bologna non trovano l’accordo ed i rossoblu rimangono senza allenatore. Ballardini chiedeva 2 anni di contratto, il Bologna offriva 1 anno più uno opzionale. In giornata però si aspettano novità. Ora in pole ci sono Pioli e Donadoni: due che sono stati cacciati ancor prima di iniziare.

Nel frattempo però Bisoli dice di non sapere nulla e si ritiene ancora l’allenatore del Bologna. Vedremo come andrà a finire questa telenovela!

Ballardini-Bologna è quasi fatta

In mattinata verrà molto probabimente presentato il nuovo allenatore che prenderà il posto a Bisoli. Poco gioco, pochi punti e tanta confusione per questo Bologna che ora ha 2 settimane per prepararsi a 1 mese che molto probabilmente sarà decisivo per il campionato. I problemi per la squadra sembrano essere in attacco dove DiVaio non punge più e i vari Ramirez e Gimenez non sembrano valere quanto si era pensato in estate. Vedremo se la colpa era tutta dell’allenatore o dei giocatori sopravvalutati.

Ballardini dovrebbe firmare per un anno con un opzione per il secondo. Assieme a lui arriva il suo più stretto collaboratore Carlo Regno.

Prandelli si dimentica di Cerci!

Questi i convocati da Prandelli per la doppia sfida contro Serbia e Irlanda del Nord valida per le qualificazioni a Euro2012. A mio avviso anche se non rientra negli schemi del CT una chance a Cerci andava data. Chissà se vedremo Chiellini a sinistra? 

PORTIERI: Gianluigi Buffon (Juve), Morgan De Sanctis (Napoli), Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain).
DIFENSORI: Davide Astori (Cagliari), Federico Balzaretti (Palermo), Andrea Barzagli (Juve), Leonardo Bonucci (Juve), Mattia Cassani (Fiorentina), Giorgio Chiellini (Juve), Domenico Criscito (Zenit), Christian Maggio (Napoli).
CENTROCAMPISTI: Alberto Aquilani (Milan), Luca Cigarini (Atalanta), Daniele De Rossi (Roma), Claudio Marchisio (Juve), Riccardo Montolivo (Fiorentina), Antonio Nocerino (Milan), Andrea Pirlo (Juve).
ATTACCANTI: Mario Balotelli (Manchester City), Antonio Cassano (Milan), Sebastian Giovinco (Parma), Giampaolo Pazzini (Inter), Giuseppe Rossi (Villareal).

 

 

 

 

 

 

Juve: esame di maturità superato alla grande

Una buonissima Juventus fa diventare piccolo piccolo il Milan. La VECCHIA SIGNORA è ufficialmente tornata. Complimenti a Conte e ai suoi ragazzi. Pirlo divino. Vucinic mi ha imressionato tantissimo. Marchisio si conferma goleador nelle partite con le grandi. 

Complimenti alla dirigenza e al nuovo stadio. Secondo me la Juve con questo stadio ha quel qualcosa in più che le altre non hanno! 

Milan impietoso, inerme. Se Ibra non punge tutta la squadra ne risente. Cassano appena deve affrontare una squadra un po’ più forte diventa un giocatore inguardabile.

La Roma riconquista l’Olimpico

Grande vittoria della Roma che vince e convince contro una buonissima Atalanta che mette in difficoltà i giallorossi e dimostra di meritare tutti i punti guadagnati fino ad ora!

L’inizio di partita è molto vivace poi la Roma passa in vantaggio con Bojan alla prima rete in campionato e raddoppia con Osvaldo al terzo gol consecutivo. Si va negli spogliatoi con la Roma che ha la partita in mano ma ad inizio ripresa Denis segna il suo quarto gol stagionale e riapre la partita. L’Atalanta preme e mostra un buon gioco e spreca un paio di contropiedi. Poi arriva il gol di Simplicio, schierato a sorpresa da Luis Enrique, che chiude la partita.Non è ancora una Roma perfetta ma iniziano a vedersi dei miglioramenti: per lo scudetto c’è anche la Roma!

Unica nota stonata Totti che nonostante dimostri voglia e condizione fisica non trova il gol e in più è costretto ad uscire per un infortunio muscolare.