Tennis, Wta Pechino: che Pennetta!!!

Flavia Pennetta ha sconfitto la numero 1 del circuito Caroline Wozniacki per 4-6 6-0 7-6(2). Partita incredibile soprattutto per il pariziale del secondo set dove l’italiana ha letteralmente dominato il set. Il terzo set si gioca punto a punto e praticamente ad ogni game si arriva ai vantaggi. Flavia al quarto game trova il break e va in vantaggio per 4 a 1 ma poi subisce il break della danese. Inizia una serie di break e contro break ed entrambe si trovano a servire per vincere, ma si arriva fino al 6-6. Si va così al tiebreak: la Pennetta gioca bene e trova 5-6 vincenti che la proiettano in semifinale!!!

L’italiana se la vedrà con la polacca Radwanska A. (11) che in questo periodo sta giocando molto bene ed è molto solida. Forza Flavia!

Italia u19: Andrea Simone Ganz bomber di razza

Pochi giorni fa si era parlato di lui per un suo possibile esordio in Champions League con il Milan. Questo pomeriggio ha dimostrato di reggere la pressione dei media e di continuare ad allenarsi e ad impegnarsi come se nulla fosse successo. Infatti oggi con la nazionale under19 allenata da Alberigo Evani ha messo a segno il gol del parziale 1 a 0 contro i pari età Romania (partita poi persa dagli azzurrini per 2 a 1). Il ragazzo è da tenere d’occhio!

Ciclismo, il dilettante Battaglin vince alla Sabatini

IL corridore in prova alla Colnago Enrico Battaglin ha vinto la coppa Sabatini. Il dilettante già vincitore di 10 corse dilettantistiche quest’anna si è messo dietro in volata nell’ordine Rebellin, Moreno, Visconti, Gerrans. Grande vittoria per uno che non è ancora professionista che si è guadagnato a suon di risultati il contratto da professionista proprio con la Colnago!

Under21: goleada azzurra ma che rischio, finisce 7 a 2!!!

L’Italia vince e dimostra carattere contro un modesto Liechtenstein. Azzurrini subito sotto: Eberle insacca di testa sfruttando un’indecisione del nostro portiere. Al 18esimo Borini già ammonito si fa ammonire nuovamente rientrando in campo senza il permesso dell’arbitro. Ma l’Italia è più forte e con il possesso palla chiude il Lechtenstein nella sua area. Il pareggio però arriva grazie ad un gran gol di Fausto Rossi che dai 25 metri insacca. Da qui in avanti la partita è in discesa e nel finale di tempo e ad inizio ripresa 3 gol di Gabbiadini e uno di Florenzi chiudono la pratica. Poi arriva il gran gol di Kieber, il migliore dei suoi. Nel finale c’è gloria anche per Insigne che dopo aver fornito assist durante la partita trova una doppietta all’esordio. Ottima prova davvero per il gioiello esploso con il Pescara di Zeman. Finisce 7 a 2 e tanti applausi!

Gabbiadini con la sua tripletta arriva a quota 9 gol in 11 partite con la maglia azzurra del under21.

Martedì c’è la Turchia capolista del girone.

Tennis, Wta Pechino: la Pennetta ai quarti!

Flavia Pennetta ha sconfitto la Cibulkova 6-1 4-6 6-4 ed è approdata ai quarti di finale degli China Open che l’ultimo dei tornei classificati come Premier Mandatory alla pari di Indian Wells, Madrid e Miami.

Flavia ora affronterà la n.1 del circuito e vincitrice del torneo dello scorso anno Caroline Wozniacki. La danese in questo periodo non sembra essere quel muro imbattibile che aveva dimostato di essere negli ultimi 2 anni slam esclusi. La Pennetta deve sfruttare il fatto di essere più fresca e di non aver nulla da perdere. La danese parte comunque favorita.

Ecco il tabellone dei quarti di finale:

Wozniacki(1) vs Pennetta

Ivanovic vd A.Radwanska(11)

Kirilenko vs Nicolescu(q)

Petkovic(9) vs Pavlyuchenkova(13)


 

Ciclismo, Giro di Pechino: a Haussler la seconda tappa

Si è conclusa con la classica volata di gruppo la seconda tappa del giro di Pechino. A vincere al fotofinish è stato l’australiano della Garmin-Cervelo Heinrich Haussler davanti a Denis Galimzyanov russo della Katyusha ormai un habitué nei piazzamenti nelle volate. In volata si sono visti Chicchi, Viviani, Nizzolo e Appolonio che hanno ottenuto dei buoni piazzamenti. Resta leader della corsa Tony Martin, vincitore della cronometro di ieri.

Serie Bwin: il Torino è solo in vetta

Dopo l’ottava giornata il Torino di Ventura è già capolista solitario. Infatti la vittoria casalinga contro il Grosseto e la contemporanea sconfitta contro l’Albinoleffe del Padova permettono alla squadra granata di trovarsi in testa alla classifica. Sono ben 3 i punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice che è il Padova stesso.In Piemonte già si sogna la promozione. Il campionato è lungo ma quest’anno sembra davvero essere l’anno buono.

Il Brescia terzo in classifica non va oltre il pareggio, anzi rischiatantissimo e trova il pareggio rimontando due volte il Gubbio, la Juve Stabia vince in trasferta con un pirotecnico 2 a 3. Pareggio tra Verona e Sampdoria.

 
Vicenza-Varese 0-2 (Carrozza, Pucino)
Albinoleffe-Padova 1-0 (Cocco)
Ascoli-Reggina 1-1 (Peccarisi autogol, Papa Waigo)
Brescia-Gubbio 2-2 (Cottafava, Scaglia, Bazzoffia, Salamon)
Cittadella-Modena 2-0 (Maah, Vitofrancesco)
Crotone-Bari 0-1 (Claiton)
Livorno-Empoli 0-0
Nocerina-Juve Stabia 2-3 (Danilevicius, Di Maio, Zito, Mbakogu, Catania)
Sassuolo-Pescara 1-1 (Marchi, Masucci autogol)
Torino-Grosseto 1-0 (Iorio autogol)
Verona-Sampdoria 1-1 (Pozzi, Gomez)

Pallavolo: Wild Card per le azzurre

La Federazione Internazionale ha reso noto che l’Italia riceverà una wild-card per partecipare alla prossima Coppa del Mondo che si terrà tra un mese e mezzo in Giappone. Il torneo permette alle prime 3 di qualificarsi per LONDRA2012. La wildcard non era così scontata ma l’Italia è  in ongi caso campione uscente del torneo avendo vinto l’edizione del 2007. La squadra di Barbolini arrivata quarta agli europei appena una settimana fa non sembra però in grado di poter arrivare sul podio. L’occasione però potrebbe servire a preparare la squadra per i prossimi tornei di qualificazione magari con qualche cambiamento. La Piccinini sembra aver dato tutto e anche la LoBianco seppur fantastica nella pallavolo moderna soffre troppo. A mio avviso una su cui puntare ancora è invece Gioli che oltre al talento ha dimostrato di avere tanto carattere.